Automazione piscine

Automazione piscine

Automazione piscine

Per semplificare la gestione della piscina abbiamo a vostra disposizione degli impianti meccanici o elettronici permettono dì automatizzare quasi tutte le funzioni di gestione portando quasi a zero la necessità di intervento e di manutenzione degli impianti.

  • Centraline che gestiscono le ore di filtrazione dell’acqua.
  • Pompe che  gestiscono il dosaggio dei prodotti chimici oltre che del pH dell’acqua (fattore chimico fondamentale assieme al prodotto sterilizzante).
  • Impianti che sterilizzano direttamente l’acqua o dosano i prodotti sterilizzanti.
  • Impianti che effettuano automaticamente anche il contro lavaggio del filtro.

 

Quindi cosa resta da fare?
Verificare il corretto funzionamento e reintegrare i prodotti dentro i “bidoni”.

 

POMPE PH

Sono pompe che dosano prodotti liquidi in concentrazioni standard presentano una parte elettronica una sonda e ed una pompa. La sonda legge il valore del pH e comanda alla centralina di dosare il prodotto aspirandolo grazie alla pompa dal contenitore iniettandolo direttamente in vasca. esistono pompe che fanno solo il pH plus o solo pH minus altre che fanno entrambi.

 

 

 

POMPE CLORO

Sono pompe che dosano il cloro liquido in concentrazioni standard presentano una parte elettronica una sonda e ed una pompa. La sonda legge il valore del Redox (cloro) e comanda alla centralina di dosare il prodotto aspirandolo grazie alla pompa dal contenitore iniettandolo direttamente in vasca limitando in modo rilevante il rischio di formazione di alghe.

 

 

 

IMPIANTI A SALE (ELETTROLISI) DIMENSIONATO PER VARI VOLUMI D’ACQUA

Come sistema principale di disinfezione dell’acqua della piscina, alternativo al trattamento con prodotti chimici, l’elettrolisi del sale attraverso una gamma di apparecchi sviluppati specificamente. E’ sufficiente salare leggermente a livello fisiologico l’acqua della piscina, rendendola anche più gradevole alla balneazione e meno aggressiva per gli occhi e la pelle, ed alla disinfezione dell’acqua ci penserà l’apparecchio. Gli apparecchi producono attraverso un processo di elettrolisi del sale, una sostanza disinfettante (acido ipocloroso) che elimina per ossidazione i batteri, le alghe, i funghi che si trovano nell’acqua della piscina. Questo disinfettante svolge la sua funzione disinfettante ed ossidante nei confronti dei fattori inquinanti presenti in piscina, prima di trasformarsi nuovamente in sale. Pertanto il consumo di sale è bassissimo. Lo sviluppo di batteri, alghe, funghi ecc è direttamente proporzionale al crescere della temperatura ed al numero dei bagnanti. La macchina è composta da una cellula con lamelle al titanio che trasforma il sale, collegata ad una centralina che grazie a particolari paramenti (temperature, ore filtrazione ecc.) fa produrre durante le ore di funzionamento della pompa il prodotto sterilizzante.

 

 

OSSIGENO

Sono pompe che dosano l'ossigeno liquido in concentrazioni standard presentano una parte elettronica una sonda e ed una pompa. La sonda legge il valore del prodotto sterilizzante e comanda alla centralina di dosare il prodotto aspirandolo grazie alla pompa dal contenitore iniettandolo direttamente in vasca limitando in modo rilevante il rischio di formazione di alghe.

 

 

RAGGI UV

Si tratta di apparecchi installati lungo l’impianto di ricircolo e' un sistema di disinfezione che utilizza la luce a raggi ultravioletti per sterilizzare l'acqua.

 

 

 

IMPIANTO DI OZONIZZAZIONE

Si tratta di apparecchi installati lungo l’impianto di ricircolo per la produzione di ozono. L'impianto viene fornito in cassetta con elettrogeneratori di produzione.

 

                 

 

Altro

Ad esempio le pompe dosatrici per flocculante, sono pompe che dosano specifici prodotti  in concentrazioni standard presentano una parte elettronica ed una pompa che, ad intervalli fissi regolabili, dosano i prodotti aspirandoli grazie alla pompa dal contenitore iniettandolo direttamente in vasca.

 

 

VALVOLA MULTIVIA AUTOMATICA (MECCANICO ELETTRONICO)

Effettua autonomamente il controlavaggio della sabbia del filtro. La macchina legge la pressione del filtro e superati i 2 bar (normalmente) parte una procedura automatica che fa effettuare il controlavaggio del filtro quindi spegne la pompa, ruota la manopola della valvola multivia nella posizione lavaggio, riaccende la pompa dopo un certo numero di secondi ri-spegne la pompa, ruota la manopola di risciacquo, riaccende la pompa, dopo un certo numero secondi ri-spegnere la pompa e ruota la manopola nella posizione iniziale di filtrazione e riaccende la pompa.

 

 

 

Richiedi ora un nostro preventivo e sopralluogo gratuito